Lemom

Foto di bambini: come fotografare i propri figli?

Se ti piace fare foto di tuo figlio, ma di solito non sei soddisfatto al 100% delle tue immagini finali, allora quest’articolo è proprio per te! Fare foto di bambini non è sempre facile. Leggi i miei consigli ed impara le piccole regole, che ti aiuteranno a ottenere risultati migliori.

Macchina fotografica o cellulare?

Se possiedi una macchina fotografica ed un buon obbiettivo è decisamente meglio usare quest’ultimo, ma se non ce li hai, non ti preoccupare. Oggi esistono tantissimi smartphone con ultime tecnologie che permettono di realizzare ritratti soddisfacenti o addirittura semi-professionali.

In ogni caso è importante regolare entrambe le apparecchiature prima di cominciare a scattare, quindi:

  • controlla e imposta la risoluzione più alta. Potrebbe tornarti utile in caso volessi poi stampare le foto migliori
  • imposta il modo scena “Ritratto” se pensi che tuo figlio riesca stare abbastanza fermo
  • altrimenti usa il modo scena “Bambini” o “Sport”, programmi consigliato per bambini vivaci e/o in continuo movimento

Dove fare foto di bambini

Il luogo è assolutamente a tua scelta, basta tenere in considerazione i diversi fattori fondamentali che potrebbero migliorare tantissimo la riuscita delle immagini.

Ritratti in casa

  • individua lo spazio più grande a disposizione
  • fai attenzione allo sfondo, meglio se uniforme o con pochi oggetti
  • individua e sposta gli oggetti che potrebbero disturbare la composizione o l’inquadratura
  • se è predisposta, usa la luce naturale di una finestra o vetrata
  • cerca di filtrare la luce con una tenda bianca o semi trasparente
  • fai stare il tuo piccolo il più vicino possibile alla fonte di luce
  • se non disponi di luce naturale sufficiente, cerca di illuminare il più possibile lo spazio dove vorresti realizzare le foto.

Consigli per foto di bambini all’esterno:

Individua un luogo poco frequentato. Il posto ideale potrebbe essere un boschetto, una pineta, un prato fiorito o una spiaggia, ma anche un angolo del tuo giardino o del tuo terrazzo. Ricorda che l’orario per le riprese per via della luce migliore è il tramonto. Vai sempre vicino al tuo soggetto, non stare troppo lontano.

Lo stile

Prima di cominciare, rifletti che tipo di ritratti ti piacciono. Pensa alle foto di bambini che catturano di più la tua attenzione in generale. In ogni caso le tue scelte sarebbero di due tipi: foto spontanee o ritratti più creativi

Può sembrarti strano, ma le piccole regole da seguire per entrambe le scelte sono simili. Vediamole:

Che tu stia per realizzare foto naturali, o decida di mettere tuo figlio in un piccolo contesto, scena, ecc, la cosa più importante è individuare un momento sereno e tranquillo. Non forzalo mai, non è un caso che a volte anche la durata di un servizio in studio si allunghi per avere la collaborazione del bimbo

Non richiamare continuamente l’attenzione del tuo piccolo o non pretendere pose troppo impegnative.

Lascia che si muova e si esprima da solo, non forzalo. Aspetta che si fermi e poi scatta, o chiedigli di guardare un attimo verso l’obbiettivo e poi scatta. Tuttavia cerca sempre di captare i momenti o gli sguardi spontanei.

Sii veloce. Come sicuramente avrai già notato anche tu, la difficoltà di fotografare bambini sta nel loro continuo movimento. Quindi sii paziente e pronto sempre per scattare.

foto bambini roma, Timea Kainrath fotografa servizio fotografico per bambini

Creatività

Se vuoi realizzare foto un po’ più particolari ti può essere d’aiuto l’utilizzo di alcuni accessori:

  • vestito elegante o particolare
  • cappello, cerchietto, fiori, oggetti ecc.
  • acconciature per bambine
  • piedi nudi
  • uso di oggetti o giochi particolari
  • abbigliamento con colori e tonalità in armonia

5 cose a cui fare attenzione:

Lo sfondo: la propria casa non è uno studio fotografico e non è sempre facile trovare un muro o uno spazio libero, ma non è sempre necessario. Puoi usare anche un divano o una poltrona, ma anche uno spazio qualsiasi della casa. L’importante è che sullo sfondo ci siano meno oggetti possibili che distraggano dal soggetto fotografato.

L’inquadratura: inquadra bene la tua foto, non lasciare troppo spazio attorno al soggetto cercando preferibilmente di centrarlo nell’inquadratura. Fai attenzione a non tagliare la testa, le gambe o le mani.

Varia l’inquadratura: fai sempre foto in primo piano e foto dell’intero corpo

Luce: individua una fonte di luce forte che arrivi preferibilmente da una direzione (es. finestra) e che colpisca il più possibile il tuo piccolo soggetto.

Oggetti in mano: non lasciare oggetti in mano del tuo bimbo a meno che tu non voglia che facciano parte della foto.

La luce ideale per foto di bambini

Il tipo di luce ideale per foto di bambini deve essere morbida. Difatti evita le scene troppo contrastate, tipo il raggio di sole forte che striscia sul viso. Una giornata nuvolosa è l’amica migliore del fotografo. Le nuvole funzionano come i grandi diffusori in studio.

Osserva anche la direzione della luce! E’ importante capire da dove arrivi e come colpisca il tuo soggetto, soprattutto il volto.
Evita di fotografare controluce!

Spero che questi miei consigli ti saranno utili, non ti resta adesso che iniziare a scattare e se vorrai condividere con me le tue foto migliori, sarò felice di riceverle.

Buon divertimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *